?

Log in

E i nostri volti, amore mio, leggeri come foto

« previous entry | next entry »
Nov. 4th, 2012 | 01:54 am
music: Shushanik Edvard Mirzoyan

Sulla vostra isola

la notte scende più tardi?

Sto camminando un po’ avanti a voi

in modo che nessuna serpe morda

il vostro piede stretto nel sandalo?

I conti non sono mai in pareggio.

Ecco perchè le stelle sono silenziose

e non offrono spiegazioni.

Come misurare

la stagione

sul

calendario della vostra assenza?

Come misurare

il flusso

della mia aggrovigliata luce

nella montagna

di ciò che è stato

e che sarà?

I conti non sono mai in pareggio.

Eppure nella notte i tuoi occhi e i miei

sondandosi a vicenda

non mostrano traccia di vertigine

John Berger, E i nostri volti, amore mio, leggeri come foto
Tags:

Link | Leave a comment | Share

Comments {0}